Archivio Blog

25 agosto 2015

  • 1307 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
In geografia, ed in politica, sono chiamati Paesi Ex-Comunisti quegli stati dell'Europa che in passato hanno fatto parte della cosiddetta orbita sovietica (impropriamente detta anche blocco sovietico). Si tratta infatti di quei paesi che erano legati all'Unione Sovietica dal Patto di Varsavia, l'analogo est europeo della NATO. La netta separazione che i due blocchi creavano tra i paesi dell'europa occidentale e orientale venne definita cortina di ferro da Churchill. Dopo la caduta del muro di Berlino, nel 1989 il patto di Varsavia cominciò a sfaldarsi e gli Stati del blocco ad allontanarsi dall'U.R.S.S., aprendosi ai modelli economici e politici occidentali (transizione economica), da cui ...

Leggi l'articolo →

  • 1609 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Come è noto, vi sono differenti modi di rappresentare graficamente dati statistici o economici, attraverso visualizzazioni più o meno schematiche. Dalla linea continua che corre sulla scala dei valori mediante le coordinate cartesiane dell'istogramma, in cui si raffrontano le variabili de valori in campo. La razionalizzazione dei processi informativi passa attraverso l'uso di alcune categorie chiave, quali la standardizzazione e la tipizzazione. Gli studi più significativi compiuti nei primi decenni del Novecento sulla rappresentazione statistica figurata si devono al sociologo viennese Otto Neurath (1885-1945), fondatore del Wiener Methode der Bildstatistik (Metodologia viennese della statistiche per immagini). Nel 1925 Neurath, insieme...

Leggi l'articolo →

18 ottobre 2014

  • 1371 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Nel cinema sono spesso comparse aziende, corporazioni, prodotti, compagnie di vario genere; per renderle realistiche agli occhi del pubblico sono state spesso corredate di loghi evocativi ed accattivanti, questi prendono il nome di fictional logos. A seguire una carrellata dei più conosciuti.                                                                                                                             &nb...

Leggi l'articolo →

  • 1292 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
In Occidente, il libro moderno è il prodotto di due rivoluzioni: la prima, all'origine dell'era cristiana, introduce una nuova forma di libro, composto da quaderni (codex), che sostituisce man mano il rotolo (volumen): la seconda, l'invenzione della stampa alla metà del scolo XV, sovverte la tecnica di riproduzione dei testi. Dal 1452-53, Gutenberg produce a Magonza i primi esemplari composti con caratteri mobili di metallo e stampati su carta con l'aiuto di un torchio a mano. La nuova tecnica, che riduce notevolmente il costo della fabbricazione del libro e consente la riproduzione dello stesso testo in parecchie centinaia di esemplari (una tiratura media del secolo XV è nell'ordine di 500 esemplari), rispande a bisogn...

Leggi l'articolo →

  • 1892 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Probabilmente è la domanda che in molti si pongono: perché gran parte dei trofei hanno la forma di una coppa? Qual'è il nesso tra la forma e la celebrazione di una vittoria? Apparentemente nessuno. Se andiamo però a cercare nei libri di storia troviamo che nell'antica Grecia i trionfatori dei giochi olimpici venivano incoronati con un serto di olivo e ricevevano in premio anfore d'olio. Un'anfora, un vaso in terracotta con due manici ad ansa e collo stretto. Nell'immagine di seguito è possibile notare le grandi similitudini tra le varie tipologie di anfore ed alcuni dei i trofei sportivi contemporanei tra i più diffusi.                           &nb...

Leggi l'articolo →

28 giugno 2014

  • 3186 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Con la finale del campionato del mondo di calcio (FIFA World Cup Brasil 2014) si assegna il trofeo più famoso in ambito sportivo: la coppa del mondo di calcio. Va ricordato che il designer del trofeo è un italiano, Silvio Gazzaniga. Infatti quando nell'aprile del 1971 la Fifa bandisce un concorso internazionale per la creazione di una nuova coppa, il maestro, che già aveva una lunghissima esperienza nella realizzazione di trofei sportivi, concepì la scultura meravigliosa che oggi tutti conosciamo. Vederli in rassegna potrebbe essere un interessante spunto di riflessione per chi si occupa di design.                                ...

Leggi l'articolo →

24 maggio 2014

  • 1492 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
La rivoluzione mondiale del download, soprattutto illegale, partì nel 1999 con il programma p2p Napster. In seguito i software per il peer to peer cominciarono a spuntare come funghi e con essi nacque la necessità di avere un'identità visiva ben definita. A seguire una raccolta dei loghi più diffusi che hanno caratterizzato l'immagine dei programmi di file sharing. Alcuni ancora oggi graficamente accattivanti e attuali - quello di Napster per citarne uno - altri troppo didascalici e giocosi - il simpatico ciuchino di E-mule - altri ancora davvero troppo spartani - WinMX ad esempio. Ogni smanettone che si rispetti però ne ricorderà uno in particolare e, brutto o bello che sia, comunicativo o meno è rima...

Leggi l'articolo →

  • 2325 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
I campionati del mondo di calcio (FIFA World Cup Brasil 2014) si avvicinano e poiché tra trasmissioni TV, merchadinsing e quant'altro il branding è diventato sempre più centrale in tali manifestazioni, una carrellata sui loghi che le hanno rappresentate può essere un interessante spunto di riflessione. Una lunga storia ed evoluzione della "brandizzazione" nell'ambito della quale alcuni loghi hanno fatto storcere un po' il naso ai designer, altri sono stati amati perché legati a emozionanti vittorie, altri ancora obbiettivamente gradevoli e tecnicamente funzionali. Diamogli uno sguardo e dato che ci siamo mettiamoci anche quelli delle varie edizioni del Campionato Europeo di calcio per nazioni....

Leggi l'articolo →

30 luglio 2013

  • 2195 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Una raccolta di Brand riguardanti il grande Circus della Formula 1; dai marchi che comprendono la FIA (Federazione Internazionale dell'Automobile) a quello che rappresenta lo sport della Formula 1 fino ad arrivare al marchio del campionato di Fomula 1 stesso (FIA formula 1 World Championship). Ed inoltre i Brand delle scuderie, da quelle storiche come la Ferrari a quelle salite alla ribalta soltanto negli ultimi anni come Redbull e Force India; e ancora Brand che strizzano l'occhio ad uno stile vintage come Lotus F1 Team o altri con uno stile realmente d'altri tempi come Lola o Arrows. Ed infine i marchi dei circuiti: Monza, Silverstone, SPA, Baharain. Insomma anche la velocità ha una sua identità ben precisa.  ...

Leggi l'articolo →

  • 1463 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Nel calcio, come in altri sport, in epoca pionieristica le divise erano ricavate dall'abbigliamento d'uso comune (come camice e maglie in cotone) e riadattate ad una funzione diversa da quella per cui erano state concepite. Oggi c'è un filone del design che si piega alle regole del marketing e fa tornare le divise ad una funzione primitiva: indossarla fuori dal campo. Un capo d'abbigliamento che si avvicina ad una polo, più semplice da portare e da abbinare e con un aspetto decisamente meno tecnico. Ovviamente senza che ciò non abbia innescato polemiche e perplessità. Nell'esempio e nell'ordine: Francia 2011, Inghilterra 2012, AS Roma 2013. t-shirtLeggi l'articolo →

  • 4486 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
di Leandro Chianetta, Graphic Designer La necessità di un restyling di un marchio si è spesso rivelata nel tempo essere indotta da bisogni differenti da quello che suggeriscono le regole per una corretta Brand Identity. Infatti, almeno in teoria, un marchio andrebbe modernizzato soltanto in presenza di evidenti limiti tecnici e comunicativi. Tecnicamente è infatti consigliabile, in fase di progettazione, fare le consuete prove di leggibilità in modo da essere ragionevolmente certi che sia declinabile sui supporti materiali e multimediali più comuni. Progettare in modo che in riduzione il marchio-logotipo mantenga la sua leggibilità potrebbe tornare utile dove si presenta il bisogno di brandizzare dei ...

Leggi l'articolo →

  • 2236 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
di Leandro Chianetta, Graphic Designer Un segno con il quale presentarsi, riassumersi ed infine riconoscersi. Ecco in tre parole le principali esigenze che un brand aziendale deve soddisfare: affascinare all’impatto, parlare di sé, creare identificazione. Il brand, “questo conosciuto”, affonda le sue radici in una storia molto lontana, che inizia laddove sorge il primordiale bisogno umano di esprimersi. Segni, simboli, firme e marchi di fabbrica tutti a soddisfare un unico e urgente bisogno: quello di comunicare e lasciare traccia della propria identità. Ore di studio e di progettazione, rimandi ed evocazioni attraverso i quali i brand designer ci informano che se og...

Leggi l'articolo →

  • 2487 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin

Personal Computer: Adriano Olivetti, precursore e visionario

Olivetti anticipò la filosofia di lavoro che si applica oggi al "Googleplex" (la sede di Google è una struttura che comprende servizi e luoghi di ritrovo per i dipendenti come ad esempio ambulatori medici, bar e una sauna). La stessa Olivetti inventò il Personal Computer 15 anni prima di Gates e Jobs. Nel 1975 infatti alla fiera di Hannover Olivetti presenta il P6040 un personal computer basato su processore Intel 8080 ben prima del colosso IBM. [line_seperator] Poichè non tutti sanno di questa ennesima eccellenza italiana mancata segnalo dei link per chi volesse approfond...

Leggi l'articolo →

  • 925 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin
Bisogna sempre rinunciare alle regole, se si vuole raggiungere il fondo della propria arte. Ma bisogna prima possederle, le regole, per poterle scavalcare. Jean Guitton La linea retta è la prima configurazione lineare concepita dalla mente. (Arte e percezione visiva) Tutte le forme di comunicazione richiedono un linguaggio: non tutti i linguaggi si servono di parole. (Visual language. Il mezzo di comunica...

Leggi l'articolo →