Blog

Pear to Pear Branding

24 maggio, 2014

  • 1596 Views
  • /
  • 0 Comments
  • /
  • Blog
  • /
  • by admin

La rivoluzione mondiale del download, soprattutto illegale, partì nel 1999 con il programma p2p Napster. In seguito i software per il peer to peer cominciarono a spuntare come funghi e con essi nacque la necessità di avere un’identità visiva ben definita.

A seguire una raccolta dei loghi più diffusi che hanno caratterizzato l’immagine dei programmi di file sharing. Alcuni ancora oggi graficamente accattivanti e attuali – quello di Napster per citarne uno – altri troppo didascalici e giocosi – il simpatico ciuchino di E-mule – altri ancora davvero troppo spartani – WinMX ad esempio. Ogni smanettone che si rispetti però ne ricorderà uno in particolare e, brutto o bello che sia, comunicativo o meno è rimasto affettuosamente e indelebilmente impresso nella memoria.

loghi-peer-to-peer

Comments

Comments are closed.